AREA TEMATICA:

Alcuni cenni storici tra legenda e storia sul Ponte Salario che fu costruito dagli Etruschi, fin dall’antichità era sovrastato dalla via Salaria, sulla quale veniva trasportato il sale nella Sabina.
Secondo la leggenda, sul ponte Salario sarebbero passate le sabine vittime del rapimento dei romani; nel 361 a.C. sarebbe avvenuto il duello tra Manlio Torquato e un gallo adornato di torques (da cui il soprannome del soldato romano).

Il ponte fu scelto, inoltre, come sede di accampamento di eserciti che invasero la città di Roma: nel 472 vi fece sosta il goto Ricimero; nel 537 Vitige, re dei Goti, che tuttavia non riuscì a saccheggiare l’Urbe, difesa a Porta Salaria da Belisario.

Nel 728 nelle vicinanze del ponte avvenne lo scontro tra i Longobardi (giunti in difesa di papa Gregorio II) e l’esercito dell’esarca Paolo, inviato da Leone l’Isaurico, imperatore bizantino.

Nel 1378 i Bretoni, ostili a papa Urbano VI, sconfissero i romani accorsi in aiuto del pontefice, uccisi e macellati come bestie. Nel 1433 il ponte fu occupato dalle truppe di Nicolò Piccinino.
Ponte Salario, uno degli archi romani superstiti, nel 2015

Tra il Settecento e l’Ottocento, il ponte fu distrutto diverse volte: nel 1799 i napoletani lo fecero saltare per impedire il passaggio dei francesi di Napoleone; nel 1849 l’operazione fu ripetuta proprio dai francesi di Oudinot, che impedirono l’avanzata verso Roma delle truppe garibaldine. Nel 1874 il ponte fu ripristinato e restaurato.

Nel 1930, nell’ambito di lavori di allargamento della strada statale Salaria voluti dal governo fascista, il ponte venne ricostruito ex novo, cosa che comportò la perdita di ogni resto della struttura antica, ad eccezione di “due archi minori di sottorampa da una parte e dall’altra dell’arco centrale moderno”.[2]

Tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta, in occasione del raddoppio della Via Salaria, fu costruito un secondo ponte in cemento armato a est di quello originario per ospitare la carreggiata in direzione nord, mentre il ponte preesistente venne dedicato alla carreggiata in direzione sud.

Fonte Wikipedia Ponte Salario

Tags:

Comments are closed

SCEGLI UN ALTRO MUNICIPIO